• Home
  • Notizie
  • Un portale web della Fap vicentina per restare informati e prevenire il fisiologico invecchiamento cerebrale
Giovedì, 20 Maggio 2021 09:00

Un portale web della Fap vicentina per restare informati e prevenire il fisiologico invecchiamento cerebrale

Uno stile di vita “neuroprotettivo”: attività fisica, alimentazione corretta, avere cura di sé e coltivare buone relazioni sociali

Anche il nostro cervello subisce, come tutti gli altri organi del corpo, un processo di naturale invecchiamento. Una diminuzione nell’efficienza di alcune funzioni cognitive, come la memoria, l’attenzione e la velocità di elaborazione delle informazioni che si manifesta con più o meno velocità con il passare degli anni. Queste manifestazioni sono fisiologiche e caratteristiche delle fasi avanzate della vita, in cui comunque altre funzioni cerebrali si mantengono integre. La comparsa di ragionamenti scombinati, disturbi del linguaggio, dell'orientamento e disturbi della personalità e del comportamento, caratterizzano invece situazioni patologiche, come i vari tipi di demenza che impediscono alla persona di condurre una vita autonoma. 

Gli studiosi e i ricercatori del settore ci informano che la causa del fisiologico invecchiamento cerebrale ma anche delle demenze patologiche è multifattoriale ed è fortemente legata agli stili di vita di ciascuna persona. Solo per le demenze patologiche si riconosce una componente genetica comunque minoritaria, che va dal 5% per l'Alzheimer al 20% per tutte le altre forme di demenza. Ci avvertono inoltre che l'attuazione di strategie per ritardare il fisiologico invecchiamento cerebrale produce effetti positivi anche in chi possiede alcune varianti genetiche che, come detto, possono aumentare il rischio di sviluppare demenza.

C'è poi unanimità tra gli studiosi di neuroscienze nel definire i comportamenti che possiamo mettere in atto per aiutare il nostro cervello a invecchiare più lentamente e preservare il più a lungo possibile le sue funzioni:

-una regolare attività fisica;

-una alimentazione corretta prevalentemente vegetale, privilegiando i cereali integrali;

-prendersi cura della propria salute fisica (in particolare di obesità e diabete e delle malattie cardiovascolari) e psicologica (ansia e depressione);

-coltivare le relazioni sociali;

-mantenere il cervello allenato e aumentare la propria “riserva cognitiva”.

E’ importante far lavorare il cervello durante tutta la vita, dopo il pensionamento e anche in età avanzata: leggere e studiare, informarsi, viaggiare, coltivare un hobby, cimentarsi in nuove esperienze e, in generale, non smettere mai di essere curiosi e di imparare.

La “riserva cognitiva” è una “dote mentale” che ciascuno di noi può costruirsi nel corso degli anni e che, una volta giunti all’età più avanzata, ha un effetto protettivo contro il declino cognitivo e altre problematiche a carico del cervello. Questa riserva è il risultato dell’accumulo nel tempo di conoscenze ed esperienze cognitivamente stimolanti che si traducono in meccanismi neurofisiologici. Infatti gli studiosi di neuroscienze ci dicono che l’utilizzo regolare delle facoltà cognitive durante la vita permette di stabilire un numero elevato di connessioni sinaptiche (collegamenti) tra i neuroni, le cellule del cervello, le quali diventano utili quando altre si deterioreranno per cause patologiche o connesse all’invecchiamento.

Tenendo conto delle considerazioni appena fatte, e consapevoli che gli incontri formativi, educazionali e culturali in presenza dovranno attendere ancora qualche mese, la Fap Acli di Vicenza ha attivato, all’ interno del sito web delle ACLI Vicentine, una sezione riservata ai propri soci e dedicata alla formazione permanente. Sono già disponibili video-incontri su come   invecchiare bene ed in salute con argomenti inerenti la prevenzione delle malattie e la promozione della salute e del benessere psico-fisico, attraverso soprattutto corretti stili di vita. Sono inoltre già disponibili video-incontri relativi ai temi ambientali e proposte di avviamento e addestramento all' utilizzo delle tecnologie digitali che stanno avendo un forte impatto nella nostra vita quotidiana. Abbiamo altresì già contattato vari esperti che ci proporranno prossimamente approfondimenti su argomenti culturali e artistici, di vita spirituale e di fede.

L'obiettivo di questa iniziativa riservata a tutti i soci della FAP vicentina è di fornire degli strumenti per aiutarci appunto ad invecchiare bene e in salute, restando attivi e ancora protagonisti nelle relazioni familiari e sociali.

Se ci sono suggerimenti e proposte di argomenti da approfondire, saremo lieti di accoglierli e studiarli con l'aiuto dei nostri esperti.

L’ accesso ai video-incontri formativi potrà essere effettuato dai soci FAP, attraverso il sito web delle Acli di Vicenza, cliccando in alto a destra sulla scritta FAP formazione e seguendo le istruzioni fornite. Dopo la registrazione nella piattaforma formativa, i soci FAP potranno vedere i video incontri in qualsiasi momento della giornata, secondo le disponibilità di tempo, potendoli rivedere anche più volte, qualora interessati.

 

 

Letto 290 volte