Martedì, 26 Giugno 2012 12:01

Arriva il conto di base

Dal 1 giugno 2012 entra in vigore la Convenzione sottoscritta tra il Ministero dell’Economia e finanza, la Banca d’Italia, Poste italiane, Abi (Associazione bancaria italiana) e l’Aiip (Associazione italiana Istituti di pagamento e di moneta elettronica), relativa all’apertura del “conto di base” riservato a persone appartenenti a fasce “socialmente svantaggiate” ed a titolari di pensione di importo mensile non superiore a 1.500 euro (art. 12 comma 3 e segg. D.L. 201/11 convertito in L. 214/2011, cosiddetto decreto Salva Italia). L’obiettivo di istituire il “conto di base” è di: 

• favorire le iniziative tendenti a limitare l’uso del contante;

• promuovere la diffusione di strumenti di pagamento più efficienti.

È previsto che per il conto di base ci sia un “canone annuo onnicomprensivo” per ottenere un numero adeguato di sevizi ed operazioni, compresa la disponibilità di una carta di debito (il “bancomat”) gratuita, una struttura dei costi semplice, trasparente, facilmente comparabile con altri conti. Per le fasce “socialmente svantaggiate”, cioè le persone il cui reddito Isee sia inferiore a 7.500 euro, vi è la gratuità delle spese e l’esenzione dall’imposta di bollo (art. 6 comma 1 della Convenzione). Entro il 1 marzo di ogni anno la persona dovrà presentare l’autocertificazione attestante il reddito Isee in corso di validità alla banca o alla posta (in senso lato al prestatore di servizi di pagamento), in caso di mancata presentazione entro tale termine verranno meno le agevolazioni previste con effetto retroattivo dal 1 gennaio. Il conto di base dovrà, inoltre, essere gratuito per i titolari di pensioni di importo non superiore a 1.500 euro mensili (art. 12 comma 9 decreto “Salva Italia”, come modificato dall’art. 27 comma 1 lett. B del D.L. 1/2012, convertito in L. 27/2012), “ferma restando l’onerosità di eventuali servizi aggiuntivi richiesti dal titolare”. I pensionati appartenenti a tale categoria, che non facciano parte delle fasce socialmente svantaggiate, all’atto dell’apertura del conto di base, mediante autocertificazione - nella quale si dichiara l’importo mensile della pensione e che non si è titolari di altro conto di base - attestano la propria condizione; autocertificazione da presentare ogni anno entro il 1 marzo.

Per informazioni dettagliate contattare il Numero Unico Prenotazioni 0444 955002 per fissare un appuntamento nella sede del Patronato Acli più vicina.

Letto 756 volte