Articoli filtrati per data: Marzo 2020

Giovedì, 26 Marzo 2020 15:20

#noicisiamo

Emergenza #Coronavirus

Grazie ai nostri operatori manteniamo attivi i servizi del #patronatoacli

Gli uffici sono chiusi al pubblico, ma a distanza via telefono, via email #noicisiamo

Nessuno si deve sentire solo!

 

Inviaci tutta la documentazione necessari via email.

 

Ecco alcuni dei nostri servizi

  • Congedo straordinario d. lgs. 151/2001
  • Legge 104/92
  • Congedo speciale Covid (15 gg)
  • Maternità
  • Bonus bebè
  • Disoccupazioni
  • Invalidità civili
  • Dimissioni
  • Bonus nido

Risultato immagini per logo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Risultato immagini per logo telefono   0444955002 - 0444870700

  Elenco completo dei documenti necessari lo trovare cliccando qui

#IORESTOACASA

#VICINIADISTANZA

#NOICISIAMO

 

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 25 Marzo 2020 16:07

#VICINIADISTANZA

Anche in questi giorni difficili, se hai bisogno di noi, ci siamo.

 

Rinnova semplicemente il tuo modello Isee inviandoci tutti i documenti tramite:

Risultato immagini per logo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Risultato immagini per logo whatsapp Whatsapp 0444870702

Risultato immagini per logo telefono  0444955002 - 0444870700

  

#IORESTOACASA

#VICINIADISTANZA

#NOICISIAMO

Pubblicato in Notizie

Un tablet non salva certo la vita, ma può contribuire a lenire il dolore dell’isolamento. In questi giorni difficili, in cui molti vicentini sono costretti alla quarantena, a limitare allo stretto indispensabile gli spostamenti, alcuni cittadini si trovano in terapia intensiva.

Sono momenti difficili per chi è ricoverato in ospedale e per l’intero comparto della Sanità, costretto a turni massacranti ed esposto ad un rischio considerevole. Le Acli vicentine hanno raccolto l’appello alla solidarietà lanciato dall’associazione vicentina Obiettivo Ippocrate.

“Abbiamo pensato di donare dieci tablet ai ricoverati in terapia intensiva, sfruttando i fondi del 5 per mille dell’Irpef – annualità 2017. Un gesto di umanità, perché questi nostri concittadini – spiega il presidente provinciale delle Acli di Vicenza, Carlo Cavedon – non possono avere alcun contatto con l’esterno e, soprattutto, con i loro cari. La privazione delle relazioni con i propri affetti è dolorosa almeno quanto la patologia che ha colpito queste persone. Con questi tablet potranno intrattenere i rapporti attraverso la rete ed essere presenti in famiglia nella quotidianità, sebbene con una modalità virtuale”.

L’impegno di tutti i lavoratori del comparto della Sanità, in questi giorni, è prezioso ed ammirevole. “Tutto il nostro pensiero e ringraziamento, nonché la nostra preghiera – conclude Cavedon – va ai lavoratori del comparto della Sanità, nessuno escluso. Persone che, con dedizione ed impegno, assicurano alla comunità l’accesso ai servizi essenziali di cura. Quando tutto questo sarà passato dovremo continuare a ricordarci di loro. E, in particolare, dovrà farlo il mondo politico ed istituzionale, che negli ultimi anni ha disposto pesanti tagli alla Sanità, esponendo di fatto la popolazione alle conseguenze che oggi tutti osserviamo. Non è certo il momento delle polemiche, ma bisognerà riflettere a tempo debito”.

Pubblicato in Notizie

Nessuna proroga sull'obbligo di tracciabilità: dal 1 gennaio 2020 le spese che si possono detrarre al 19% con la dichiarazione dei redditi 2021 non possono essere più pagate in contanti ma solo con metodi di pagamento tracciabili. Ai fini della detrazione possono ancora essere pagate in contanti le spese per medicinali/dispositivi medici e le prestazioni sanitarie effettuate negli ospedali/strutture convenzionate.

Obbligo di pagamento con mezzi tracciabili dal 01/01/2020 degli oneri detraibili al 19% (per dichiarazione dei redditi del 2021)
A decorrere dal 1 gennaio 2020, tutte le spese che danno diritto allo sconto fiscale del 19%, da  recuperare nella propria dichiarazione dei redditi (730 o Dichiarazione persone fisiche dal 2021 in avanti) dovranno essere pagate esclusivamente con strumenti tracciabili.
Diversamente, il pagamento con l’utilizzo del contante determinerà la perdita della detrazione fiscale.
Le spese che danno diritto allo sconto fiscale del 19% di quanto pagato, da recuperare dall’IRPEF lorda che scaturisce dalla dichiarazione dei redditi, sono quelle indicate nell’art. 15 del TUIR che, a titolo di esempio, riguardano:
• Interessi passivi ed oneri accessori per mutui ipotecari per acquisto immobili;
• I compensi corrisposti ai mediatori immobiliari in relazione all’acquisto dell’abitazione principale;
• Spese sanitarie;
• Spese veterinarie per la parte eccedente a 129,11 euro e fino ad un massimo che dal 2020 sale a 500 euro;
• Le spese sostenute dai soggetti sordomuti per servizi di interpretariato;
• Spese per istruzione universitaria;
• Spese per la frequenza scolastica;
• Le spese sostenute in favore di soggetti con disturbo specifico dell’apprendimento (DSA)
• Spese funebri;
• Spese per gli addetti all’assistenza personale (badanti)delle persone non autosufficienti;
• Spese per la pratica sportiva dilettantistica dei ragazzi tra i 5 e 18 anni;
• Le erogazioni liberali alle Associazioni Sportive Dilettantistiche;
• Spese per canoni locazione sostenute da studenti fuori sede;
• Erogazioni liberali in genere;
• Spese relative a beni soggetti a regime vincolistico;
• Premi per assicurazioni sulla vita, infortuni, morte, invalidità permanente, per rischio di non autosufficienza;
• Spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale.

SPESE SANITARIE
È possibile pagare in contanti, senza perdere il diritto dello sconto fiscale, i medicinali e i dispositivi medici e le prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al servizio sanitario nazionale. Invece, le prestazioni pagate ad uno specialista, come dermatologo, dentista o altro, che opera in maniera privata, o a centri di analisi privati, dovranno essere pagati con strumenti tracciabili.

COSA SI INTENDE PER STRUMENTI TRACCIABILI
Gli strumenti tracciabili sono i versamenti bancari (bonifici) o postali, oppure quelli avvenuti tramite carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

I LIMITI DI REDDITO PER BENEFICIARE DELLO SCONTO FISCALE (a partire dalla dichiarazione dei redditi 2021)
La detrazione delle spese sopra indicate spetta:
• In misura intera se il reddito complessivo non supera i 120000 euro annui:
• In misura ridotta se il reddito complessivo supera i 240000 euro annui.
• La detrazione non spetta se il reddito annuo supera i 240000 euro.
Sono escluse dai limiti di reddito le detrazioni relative:
• Agli interessi relativi a prestiti e mutui agrari;
• Agli interessi passivi dei mutui acquisto o costruzione prima casa; 
• Alle spese sanitarie.
Il reddito complessivo è quello determinato senza considerare il reddito dell’abitazione principale e delle sue pertinenze, ma sommando il reddito di lavoro autonomo forfettario (flag tax) e i redditi da locazione soggetti alla cedolare secca.

Pubblicato in Notizie